Pazienti Oncologici e loro familiari

Inevitabilmente, ricevere una diagnosi di cancro, anche nella forma più guaribile, cambia la vita. È sempre un evento traumatizzante, fonte di un intenso disagio sia per il paziente, sia, anche se in maniera meno acuta del paziente, per i suoi familiari e per il suo ambiente sociale. Non solo la persona interessata ma tutta la sua famiglia, infatti, si troverà ad affrontare un futuro fatto di angosce, paure, incertezze, dubbi, cambiamenti fisici, incessanti sforzi e continui adattamenti. Spesso, sebbene in maniera soggettiva e a volte diversa, le persone con un tumore vivono momenti in cui le emozioni negative possono prendere il sopravvento provando senso di impotenza, rifiuto, perdita di controllo, perdita di fiducia in sé stessi, rabbia, preoccupazioni, ansia, stress, tristezza, depressione, senso di colpa, solitudine, rimpianto ma anche gratitudine e speranza. Una diagnosi oncologica è un evento molto stressante, la persona che la riceve viene oppressa da un forte stress fisico e psicologico. Spesso ci si affanna a dare un senso al tumore, a chiedersi il perché sia successo e quando non si riescono a trovare delle risposte, quando la malattia non viene integrata, si rischia di sviluppare disturbi psicologici. In questi casi, oltre a un percorso di terapia individuale, possono essere molto utili le tecniche di rilassamento, in modo particolare il Training Autogeno, per padroneggiare l’ansia, limitare il dolore, diminuire lo stress, ridurre la tensione muscolare e migliorare l’atteggiamento verso la malattia stessa, bloccando quel circolo vizioso che potrebbe attivarsi fatto di dolore, ansia e tensione. Riprendere il contatto con il proprio corpo, con le sensazioni positive provenienti da esso va a restituire e rinsaldare nella persona la sensazione di essere anch’egli protagonista del recupero del suo BenEssere!

Inoltre, la possibilità di condividere i problemi, la gestione della malattia, le angosce, le aspettative, sapere che l’evento che si sta vivendo lo stanno vivendo, nello stesso momento, anche altre persone, può essere di grande aiuto, soprattutto perché spesso il paziente oncologico tende a isolarsi e creare nuovi legami diventa fondamentale.

Il corso che proponiamo si articola in 14 incontri settimanali finalizzati all’apprendimento degli esercizi base del Training Autogeno.

Il corso è gratuito ed è rivolto a pazienti oncologici in fase di riabilitazione e ai loro familiari.

I gruppi sono formati da 6-8 persone.

La partecipazione può avvenire soltanto dopo un breve colloquio gratuito.

Per partecipare alla prima lezione è obbligatorio prenotarsi.

CALENDARIO PROSSIMO CORSO TRAINING AUTOGENO PAZIENTI ONCOLOGICI E LORO FAMILIARI

PANTA REI PSICOLOGIA E PSICOTERAPIA OLBIA

1° LEZIONE 09 NOVEMBRE 2017 ORE 9.30 – 10.30

Ai partecipanti verrà fornito un calendario cartaceo con le date successive durante il colloquio.

0Shares
Psicologia Panta Rei > Pazienti Oncologici e loro familiari

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi