Un respiro nel presente

Il tempo scorre, sembra una folata di vento, è un forte vento che porta via con sé le foglie, gli oggetti, la polvere … Così, talvolta, o per meglio dire, spesse volte, le nostre giornate scorrono rapidamente e ci ritroviamo a dire “Come è passato in fretta il tempo, siamo già a …” . In questo scorrere veloce noi dove eravamo? Eravamo attaccati a cosa? Forse eravamo attaccati alla nostra rabbia, alla nostra ansia, agli stimoli visivi che ci bombardano e annebbiano il nostro cervello, oppure eravamo attaccati alla nostra mente con i suoi pensieri, le sue categorizzazioni, i suoi giudizi così facilmente elargiti verso qualsiasi cosa, oppure nei ricordi del passato di quello che abbiamo vissuto o non vissuto, o eravamo nel futuro in cui programmiamo, organizziamo, costruiamo, ci nascondiamo …

Un respiro è capace di interrompere questo vento che è nella nostra mente e riportare la quiete che, forse, abbiamo dimenticato come dimensione possibile per noi, per affrontare la nostra vita.

Un’inspirazione ristoratrice e curativa e un’espirazione nella quale lasciamo andare gli “attaccamenti” della nostra mente o del nostro corpo.

Un respiro per ricordarci che siamo i protagonisti della nostra vita, un respiro per vedere quanto è lungo un secondo dell’orologio che quasi non osserviamo più, un respiro per portare l’attenzione al gusto, all’ascolto di quello che ci circonda, un respiro per percepire quel vento sulla pelle, un respiro per avere coscienza del corpo, un respiro per staccarci dai nostri pensieri e ricordarci che non siamo loro, un respiro di vita che ci permette di rinascere in ogni inspirazione e regalarci nuove opportunità.

 

Da gennaio 2018 ogni primo giovedì del mese lo studio Panta Rei organizza eventi gratuiti di consapevolezza del presente, i posti sono limitati e pertanto è necessaria la prenotazione scrivendo una mail a psicologiapantarei@gmail.com

Psicologia Panta Rei > Un respiro nel presente