LIS

Attraverso l’uso della LIS (Lingua Italiana dei Segni) lo Studio svolge attività di sostegno genitoriale a genitori sordi con figli udenti o sordi e genitori udenti con figli sordi. Offriamo la possibilità di creare progetti specifici in ambito scolastico per l’integrazione sociale dell’alunno sordo.

È importante comprendere che la comunicazione in situazioni di sordità, non deve essere considerata un ostacolo da superare ma quell’elemento imprescindibile per lo sviluppo sano di un bambino. È possibile considerare la LIS l’elemento naturale nei processi di interazione in soggetti affetti da sordità. La LIS è una lingua basata sull’articolazione di segni all’interno di uno spazio specifico nel quale prendono forma e significato; il suo apprendimento permette di rendere visibile la capacità dei bambini sordi di imparare una lingua.

L’assenza della LIS, nella crescita di un bambino sordo, può portare a problemi cognitivi e psicologici che potrebbero essere evitati nel momento in cui l’ambiente fornisce il corretto strumento di comunicazione, di apprendimento, di esplorazione, cioè la LIS. È importante ricordarsi che le persone sorde non presentano dei deficit ma è il loro canale acustico che è deficitario. Molto spesso, si confondono i due piani ponendo queste persone su un livello di inadeguatezza che non gli appartiene. Solo la LIS è in grado creare un corretto canale per trasmettere e ricevere il pensiero, le emozioni, le percezioni e lo sviluppo di un pensiero autonomo della persona sorda. L’esposizione della persona sorda al solo nozionismo verbale equivale a limitare lo sviluppo della sua persona e della costruzione del suo futuro.

 

0Shares
Share

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi